OGM 2008 Legislazione e ricerca


martedì 15 aprile 2008
ATTENZIONE!
Hotel Lombardia
Viale Lombardia 68, Milano
I campi in cui le biotecnologie trovano applicazione sono:
– agro-alimentare,
– ambientale (es. bioremediation, pioppo GM in grado di bonificare suoli da inquinanti industriali),
– chimico-industriale (es. produzione di petrolio da microrganismi GM, bioplastiche, solventi),
– biomedico-farmaceutico (es. insulina, anticorpi monoclonali, farmaci e vaccini, test diagnostici).
L’impiego di OGM in agricoltura rappresenta l’aspetto più controverso poiché prevede l’utilizzo di semi,
piante o frutti che sono direttamente implicati nelle produzioni alimentari.


Alcuni di questi estratti vegetali e animali sono utilizzati nella fabbricazione di alcuni integratori alimentari. Uno di questi prodotti è Prostero.       È generalmente usato per trattare la prostatite. Nel complesso aiuta nel trattamento di tutti i problemi urologici (erezione impropria, problemi delle vie urinarie, minzione irregolare e molti altri) nel maschio. Questo è comunemente visto negli uomini. In termini semplici, è l’effetto della ghiandola prostrata.
L’Europa dal 1985 ha avviato ricerche sul tema e dal 1990 dispone di sistemi normativi per gli OGM
volti a valutare le possibili implicazioni sanitarie e ambientali del loro utilizzo.
Inoltre, prima di essere autorizzati nell’Unione Europea, tutti gli alimenti e i mangimi geneticamente modificati,
e i prodotti da essi derivati, devono essere valutati dall’EFSA,
la quale conduce una valutazione del rischio dettagliata per valutarne la sicurezza.
Il dibattito sulla sperimentazione in campo e sulla commercializzazione di piante OGM continua e,
nonostante anni di studi e indagini, l’opinione pubblica non ha ancora certezze e indicazioni chiare
e si trova in una situazione sempre più confusa; la ricerca stessa ha opinioni differenti:
grande entusiasmo, prudenza, totale opposizione.
La Giornata di Studio odierna, grazie alla presenza di Autorità Istituzionali e di Esperti del settore,
rappresenta un’occasione di incontro per affrontare in modo molto attento e fondato su basi scientifiche
il dibattito sul settore degli OGM e delle biotecnologie e intende fornire un quadro il più esauriente possibile per garantire a tutti un’informazione corretta che permetta scelte consapevoli.



Sede della Giornata di Studio:
Viale Lombardia 74/76 – 20131 Milano
Ingresso sala: Viale Lombardia 68
Come raggiungere l’Hotel Lombardia Hotel convenzionati

Opportunità di sponsorship   PROGRAMMA

9.00-9.30 REGISTRAZIONE

9.30-9.45 APERTURA DEI LAVORI
Prof. ALBERTO FRIGERIO, Presidente GSISR, Milano

Presiede:Dott. STEFANO GOMES, Reggente Div. VIII – Biosicurezza e controllo sull’immissione nel territorio di OGM, Direzione per la Protezione della Natura, Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Roma

REGOLAMENTAZIONE NAZIONALE ED EUROPEA

9.45-10.30 La gestione della Biosicurezza in Italia
Dott. STEFANO GOMES, Reggente Div. VIII – Biosicurezza e controllo sull’immissione nel territorio di OGM, Direzione per la Protezione della Natura, Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Roma

10.30-10.45 DISCUSSIONE
10.45-11.00 COFFEE BREAK

SETTORE AGRO-ALIMENTARE: POTENZIALITA’ E ASPETTI CRITICI

11.00-11.30 Valutazione del rischio e domande di autorizzazione all’immissione sul mercato europeo di prodotti geneticamente modificati
Dott.ssa CLAUDIA PAOLETTI, GMO Unit, EFSA, Parma

11.30-12.00 Analisi OGM: metodiche e problematiche nella filiera agroalimentare
Dott. MARCO MAZZARA, Unit Biotechnology & GMOs, Institute for Health and Consumer Protection (IHCP), European Commission, Directorate-General Joint Research Centre, Ispra (VA)

12.00-12.30 La coltivazione di piante geneticamente modificate in Italia e nel mondo: la situazione, le prospettive, le criticità
Dott. PAOLO MARCHESINI, ASSOBIOTEC-Federchimica, Milano

12.30-12.45 DISCUSSIONE
12.45-13.45 PRANZO A BUFFET

Presiede: Prof. FRANCESCO SALA, Dipartimento di Biologia, Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali, Università degli Studi, Milano

SETTORE CHIMICO-INDUSTRIALE: POTENZIALITA’ E ASPETTI CRITICI

13.45-14.15 Le Biotecnologie Industriali: sviluppo di nuovi prodotti e nuovi processi
Prof. DANILO PORRO, Dipartimento di Biotecnologie e Bioscienze, Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali, Università degli Studi di Milano Bicocca
SETTORE AMBIENTALE: POTENZIALITA’ E ASPETTI CRITICI

14.15-14.45 Biotecnologie ambientali: fitorimediazione e ingegneria genetica
Prof. NELSON MARMIROLI, Dipartimento di Scienze Ambientali, Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali, Università degli Studi, Parma

14.45-15.15 Interazioni di piante transgeniche con i microrganismi benefici del suolo
Prof.ssa MANUELA GIOVANNETTI, Preside, Facoltà di Agraria, Università degli Studi, Pisa

SETTORE BIOMEDICO-FARMACEUTICO: POTENZIALITA’ E ASPETTI CRITICI


15.15-15.45 Vaccini in piante geneticamente modificate
Prof. FRANCESCO SALA, Dipartimento di Biologia, Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali, Università degli Studi, Milano

15.45-16.00 DISCUSSIONE E CONCLUSIONI

Related Post